La casa acquistata risulta abusiva? L’esperto risponde: «Contratto da annullare in tribunale»

Pubblicato da pierpaologasbarri@gmail.com il

Il quesito.A chi bisogna presentare la denuncia per far annullare un atto notarile di compravendita di immobili, riguardo ai quali sono state riscontrate delle opere abusive non dichiarate nell’atto di acquisto? Nell’atto stesso è stata espressamente dichiarata l’assenza di abusi.
F.D. – Salerno

La risposta. L’articolo 40 della legge 47/1985 prevede che venga dichiarata la nullità dei contratti di compravendita di immobili in cui non sono indicati gli estremi della licenza o della concessione a edificare, o della concessione in sanatoria, e risulta pertanto irrilevante verificare se gli edifici stessi presentino effettivamente abusi edilizi non condonati (si veda, tra le altre, la sentenza della Cassazione 20258/2009).

In tempi più recenti, con la sentenza 23591/2013, la Cassazione ha evidenziato l’aspetto sostanziale della questione, dichiarando tout court la nullità del contratto di compravendita immobiliare irregolare sotto il profilo urbanistico, per contrarietà all’articolo 40 della già citata legge 47/1985.

Il giudizio per ottenere la dichiarazione di nullità dell’atto è di competenza del tribunale del luogo in cui è sito l’immobile oggetto di compravendita, come stabilito dall’articolo 21 del Codice di procedura civile.

Il quesito è tratto dall’inserto «l’esperto risponde», in edicola con Il Sole 24 Ore di lunedì 11 giugno.

Consulta l’esperto risponde per avere accesso a un archivio con oltre 200mila quesiti, con relativi pareri. Non trovi la risposta al tuo caso? Invia una nuova domanda agli esperti.

È disponibile la nuova app del Sole 24 Ore scaricabile gratuitamente da Apple Storeo Google Play

© Riproduzione riservata

Argomenti:

http://www.ilsole24ore.com/art/norme-e-tributi/2018-06-08/la-casa-acquistata-risulta-abusiva-l-esperto-risponde-contratto-annullare-tribunale-203952.shtml?uuid=AE42XD3E